Definitivamente approvata la Norma ISO 37001

Venerdì 23 Settembre 2016 l’ISO Technical Committee, ISO/PC 278 “Anti-Bribery Management Systems” ha approvato, con la votazione favorevole del 90% dei propri componenti, la revisione definitiva dello Standard ISO 37001, norma di tipo A, quindi certificabile, che diventerà l’unico vero standard internazionale per l’implementazione, la gestione ed il miglioramento continuativo dei Sistemi di Gestione Anti-Corruzione.

La sua emissione ufficiale è, quindi, confermata per il 15 Ottobre 2016.

Ferma restando la validità delle legislazioni nazionali (UK Bribery Act, FCPA, D.Lgs. 231/01, L.190712, tanto per citare le più note) la norma ISO 37001 darà la possibilità agli enti pubblici, alle stazioni appaltanti ed ai grandi committenti, di trovare un “linguaggio comune” con tutti i propri stakeholders, soprattutto per coloro che operano a livello internazionale.

Ma non solo! Le aziende multinazionali potranno finalmente gestire in maniera uniforme le problematiche che sorgono nelle varie branch.

Inoltre, in Italia, ai fini dell’ottenimento del Rating di Legalità, sarà possibile avere l’evidenza oggettiva del possesso di uno dei requisiti utili al conseguimento dei “+” utili per ottenere le “stellette”, ovvero Art. 3, comma 2, lettera g) “di aver adottato modelli organizzativi di prevenzione e di contrasto della corruzione”.

Per finire, le Amministrazioni Pubbliche e le Società Controllate, potranno decidere di adottare l’ISO 37001 come strumento di gestione degli adempimenti previsti dal PNA, con le caratteristiche ISO dei sistemi di gestione e, quindi, anche integrabili con i sistemi di gestione Qualità, Sicurezza, Ambiente. Con l’ulteriore supporto ai fini della propria responsabilità, per i Responsabili Anticorruzione, della verifica di terza parte di un Ente indipendente.

Lascia un commento